Selex SI

 Logo Selex

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (circolare52.pdf)circolare52.pdf606 Kb
Scarica questo file (circolare48.pdf)circolare48.pdf566 Kb

SELEX Sistemi Integrati è la società di FINMECCANICA che progetta e realizza Grandi Sistemi per l'Homeland  Protection, sistemi e radar per la difesa aerea, la gestione del campo di battaglia, il combattimento navale, la gestione del traffico aereo, la sorveglianza costiera e marittima.
Cinquant'anni di esperienza nell'integrazione di sistemi e una clientela in 150 Paesi consentono a SELEX Sistemi Integrati il pieno dominio delle tecnologie abilitanti, autentico codice genetico dell'azienda e presupposto di un'ampia offerta commerciale di soluzioni e prodotti all'avanguardia, corredata da un moderno supporto logistico.
In Italia SELEX Sistemi Integrati è presente con i propri stabilimenti a Roma, Fusaro (Napoli), Giugliano (Napoli), Genova, La Spezia e Taranto.
Azienda di forte presenza internazionale, SELEX Sistemi Integrati ha inoltre sedi in Germania (SELEX Sistemi Integrati GmbH), dove vengono prodotti radarmeteorologici, negli Stati Uniti (SELEX Systems Integration Inc), per i sistemi di aiuto alla navigazione aerea, e nel Regno Unito (SELEX Systems Integration Ltd). Altre sedi sono presenti in Francia, Spagna e Olanda.
SELEX Sistemi Integrati, che occupa circa 4.200 dipendenti, è leader nella Ricerca e sviluppo grazie ad un investimento annuale pari a circa il20%del proprio fatturato.

 

La storia
Nel 1951 FINMECCANICA e la statunitense Raytheon costituiscono una nuova azienda, la Microlambda - Società per studi ed applicazioni di elettronica - attiva nella produzione, su licenza, di sistemi radar per applicazioni navali e terrestri. Per la costruzione degli apparati viene scelto lo stabilimento di Fusaro, nelle vicinanze di Napoli, che, con il nome di Silurificio Italiano, si era già distinto nella fabbricazione di siluri. Nel 1956 nasce a Roma, nel campo dell'elettronica professionale e con capitale al 100% di Edison, una nuova realtà, la SINDEL, dove approdano molti tecnici ed ingegneri di Microlambda.
Nel 1960 un accordo industriale a livello internazionale porta alla creazione della storica Selenia – Industrie Elettroniche Associate - con un pacchetto azionario così ripartito: 40% FINMECCANICA, 40% Raytheon e 20% Edison. Il marchio Selenia,
che assorbe anche le attività di Microlambda e SINDEL, si conquisterà presto fama mondiale grazie ai sistemi di sorveglianza per applicazioni sia civili sia militari.
Nel 1990 Selenia si fonde con Aeritalia, azienda leader dell'industria aerospaziale italiana. L'operazione dà vita ad una nuova società: Alenia, con oltre 30.000 dipendenti, attiva nei settori aeronautico, radaristico, navale, sistemistico, missilistico, spaziale,motoristico aeronautico, e nella protezione ambientale.
Alenia cresce rapidamente in dimensioni e potenziale, tanto che alla fine degli anni Novanta viene suddivisa in due aziende distinte per seguire al meglio le attività di punta: Alenia Aerospazio, per la progettazione e la costruzione di velivoli e sistemi
spaziali, e Alenia Difesa, nel cui perimetro rientrano radar, missili, sistemi navali, sistemi avionici e la società Otobreda (artiglieria).
L'accesa competizione nel settore dell'elettronica della difesa e la necessità di crescere in dimensioni per confrontarsi con mercati sempre più estesi inducono il management di Alenia Difesa a stringere una alleanza internazionale. Il partner prescelto è l'inglese GEC-Marconi. Così, nel 1999, nasce Alenia Marconi Systems (poi AMS), società con partecipazioni paritetiche di FINMECCANICA e GEC-Marconi. Pochi mesi dopo la Marconi viene rilevata dalla British Aerospace (BAe),
colosso dell'aerospazio e difesa che, in seguito all'unione con GEC-Marconi, assume la denominazione di BAE Systems.
L'azienda britannica subentra nella joint venture con FINMECCANICA e vi resta sino al 2005, quando si sciolgono gli accordi e il Gruppo italiano rileva il 100% delle azioni italiane di AMS, più le attività di BAE Systems nell'Air Traffic Management (ATM) e nell'Air Traffic Control (ATC) del Regno Unito (ATMAS UK) e degli Stati Uniti (ASI).
L'operazione si conclude con la nascita, nel 2005, di SELEX Sistemi Integrati, un'azienda di oltre 3.000 dipendenti che, grazie ad una consolidata tradizione industriale, tecnologica e commerciale definisce una strategia in grado di proiettarla verso sfide ulteriormente complesse e ambiziose: da una parte il rafforzamento del business tradizionale - i sensori navali e terrestri -
dall'altra la nuova missione del posizionamento sul mercato mondiale dei Grandi Sistemi per la Sicurezza e la Difesa.
SELEX Sistemi Integrati in cifre
Circa 4.200 dipendenti in Italia, Germania, Regno Unito, USA, Francia, Spagna e Olanda
Circa l'80% di laureati o diplomati
Quasi il 50% degli addetti dedicato ad attività di ingegneria e Ricerca & Sviluppo
Sistemi installati in oltre 150 Paesi nel mondo
Attiva da più di 50 anni nella radaristica e nella sistemistica

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Questo sito utilizza i cookies per realizzare alcune funzionalità e migliorare la navigazione. Tutti i dettagli sono riportati nell'Informativa. Proseguendo con la navigazione si accetta l’utilizzo dei cookies.